Home

Approcci pedagogici e didattici

Sette principii educativi sono alla base del progetto :

1)  La motivazione
Si tratta di destare l’interesse dei ragazzi e degli adolescenti partendo da ciò che conoscono (o credono conoscere) a proposito delle civiltà arabo-musulmana e europea e ponendo loro delle domande o enigmi cui potranno rispondere con l'aiuto dei videofilmati. Alcune delle domande verranno lasciate in sospeso, per stimolare la curiosità e incitare gli allievi alla ricerca personale.

2)  L’attività personale e l’interattività
Il discente deve essere attivo, partecipare alla costruzione del proprio sapere. Le ricerche complementari nella biblioteca o su Internet allargheranno e consolideranno la rete concettuale in costruzione. Lavori di gruppo verranno suggeriti sulle schede pedagogiche allo scopo di favorire le interazioni tra gli allievi provenienti da una stessa cultura e tra allievi provenienti da culture diverse.

3)  L’aspetto ludico e affettivo
Il filo conduttore dell'intera formazione in sette tappe verrà concretato con personaggi giovani e simpatici provenienti dalle due culture. Questi adolescenti interverranno all'inizio e alla fine di ogni videofilmato per porre delle domande e trarre le conclusioni; durante l'apprendimento linguistico per sottolineare le difficoltà linguistiche e proporre soluzioni.

4)  La progressività
Dal noto all'ignoto, da un centro geografico verso paesi vicini o verso paesi che presentano analogie storiche, sociali, culturali, ecc. La progressione deve essere più psicologica che « logica ».

5)  La ripetizione e la messa in relazione degli elementi acquisiti
Alcune idee-forze appaiono nella maggior parte dei videofilmati, ad esempio : le interferenze linguistiche, il passato comune ricco di scambi culturali, i valori comuni attuali. Il dialogo e il doppio sguardo saranno presenti nelle sette sequenze. Ricerche condotte presso gli allievi aggiungeranno quella dimensione insostituibile del vissuto. Tutto ciò favorirà la messa in relazione delle informazioni e la costruzione di una rete concettuale ricca di significato.

6)  L’inquadramento dell’apprendimento
Esso verrà affidato agli insegnanti : i maestri, i professori di storia, di geografia, di letteratura, di scienze sociali, di filosofia...

7)  Il trasferimento
Ogni videogramma deve prevedere una messa in atto, uno sviluppo nella vita quotidiana, un'applicazione delle conoscenze acquisite, ad esempio :